Skip navigation

Nel Vocabolario Treccani il concetto di “karma” è spiegato con le seguenti parole:

“Termine che, nella religione e filosofia indiana, indica il frutto delle azioni compiute da ogni vivente, che influisce sia sulla diversità della rinascita nella vita susseguente, sia sulle gioie e i dolori nel corso di essa; sinon. quindi di «destino», concepito però non come forza arcana e misteriosa, ma come complesso di situazioni che l’uomo si crea mediante il suo operato.”

Il prof. Antonio Meneghetti offre questa spiegazione pratica del karma (cfr. “Progetto Uomo”): “Immaginiamo un atleta che si rompe una gamba: si deve fermare e deve curarsi, ma per ripristinare la gamba – se va bene – ci vogliono almeno tre/quattro anni, dopodiché l’atleta deve ricominciare ad allenarsi per raggiungere quella superiorità sportiva costituente la quotazione atletica iniziale da cui evolversi. Non si può evadere l’errore: se si vuole la crescita, bisogna pagarlo; se si rinuncia alla crescita, si permarrà in una vita di regressione nella patologia.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: